Ossa dei morti

Ossa dei morti: ricetta per il ricordo dei nostri cari. Biscotti con mandorle e nocciole ricoperti di glassa al cioccolato bianco | Homework & Muffin

Merende dolci | 2 novembre 2017

Per questo giorno di commemorazione dei nostri defunti vi propongo una ricetta piemontese: ossa dei morti.

Io ho voluto personalizzarla ricoprendo i biscotti con la glassa al cioccolato bianco.

In realtà ogni regione italiana ha il suo dolce per il 2 novembre: pane dei morti, le fanfulicchie, le fave dei morti, il grano dei morti, o’ morticello,ecc.

Quanti dolci … forse per edulcorare l’amarezza per la loro mancanza.

È un mio personale pensiero, in realtà, fa parte della più antica tradizione di lasciare dei doni alle anime dei defunti in un particolare periodo dell’anno.

Fosse vero!

Sarebbe bello sentire la loro presenza, anche solo per un attimo …

Mi piacerebbe risentire la risata di mio nonno paterno, con il suo modo di camminare curvo in avanti e la sua coppola nera.

Gli racconterei delle mancate vittorie della Juventus nelle finali di Champions e chissà come esclamerebbe con enfasi il suo disappunto.

E immagino subito nonna con il suo sguardo di rimprovero per poi calmarsi con un sorriso e ritornare a preparare le orecchiette con i suoi movimenti lesti di massaia impeccabile.

Ti abbraccerei forte, cara nonna, e inizierei a lavorare con te la pasta, ma con lentezza e con poca maestria.

Eh sì, nonna, sono ancora lenta nel preparare le orecchiette … avrei bisogno ancora delle tue lezioni di cucina …

Mi piacerebbe tanto ritornare indietro negli anni e risentire il rumore del motorino di mio nonno materno.

Il suo dolce sorriso e il suo sguardo sereno mi aiuterebbero a superare le difficoltà della mia vita da adulta.

E con te, mio caro amico Fabrizio, mi piacerebbe brindare con la tua birra preferita al tempo che passa.

Ci stuzzicheremmo ancora per le performance delle nostre squadre di calcio e per farmi perdonare ti offrirei una fetta di torta.

Resterei ancora un po’ a chiacchierare sotto il cielo stellato di Lecce in una notte d’estate per le strade della nostra movida …

Emozionanti, indelebili e dolci ricordi abbiamo dei nostri cari.

Il tempo trascorre in fretta, ma l’amore per loro resterà per sempre.

Ci sarà in eterno quella «corrispondenza di amorosi sensi», come scriveva Foscolo.

Vivrete ancora, vivrete in noi …

Gabriella

 

 

Ossa dei morti

Prep time: 

Cook time: 

Total time: 

Ossa dei morti: ricetta per il ricordo dei nostri cari. Biscotti con mandorle e nocciole ricoperti di glassa al cioccolato bianco | Homework & Muffin
Ingredients
  • Farina 125 gr
  • Nocciole 50 gr
  • Mandorle 50 gr
  • Zucchero 200 gr
  • Albume 1
  • Scorza e succo di mezzo limone
  • Per la glassa: 200 gr di cioccolato bianco, 2 cucchiai di panna liquida
Instructions
  1. In una ciotola, intridete la farina con gli albumi e lo zucchero, profumate con il succo e la scorza di mezzo limone, aggiungete le nocciole e le mandorle intere.
  2. Lavorate l’impasto su una spianatoia e formate delle palline sottili mezzo centimetro.
  3. Disponete i biscotti su una placca, quindi cuocete in forno caldo a 180 °C per circa 20 minuti.
  4. Preparate la glassa: sciogliete a bagnomaria il cioccolato e aggiungere la panna.
  5. Glassate i biscotti e servite su un vassoio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Rate this recipe: